ASTIGMATISMO 
L’astigmatismo è una comune distorsione visiva causata da un’irregolare forma della cornea. I raggi luminosi passano attraverso una cornea di forma irregolare e producono due diversi punti focali, con la conseguenza di una visione sfuocata a varie distanze.
Possono contribuire all'astigmatismo fattori come lo scarso livello di luce o lo stanchezza, anche se di norma è una patologia ereditaria. I sintomi di una persona affetta da astigmatismo sono lo strabismo, occasionali episodi di mal di testa e tensione oculare.

 

L'IPERMETROPIA 
Quando un bulbo oculare è troppo corto per il potere di messa a fuoco del cristallino e della cornea si verifica l'ipermetropia e quindi la luce viene messa a fuoco dietro la retina. Gli oggetti vicini appaiono sfocati mentre quelli distanti si vedono più chiaramente, creando così una situazione di ridotta capacità visiva quando il soggetto guarda da vicino. La correzione dell'ipermetropia è importante in giovane età attraverso una lente "positiva" che permette una visione nitida degli oggetti vicini.


AMIOPIA 
Chi soffre di miopia vede chiaramente gli oggetti entro una certa distanza mentre la visione da lontano risulta sempre sfocata. Nella maggior parte dei casi questa patologia si verifica quando il bulbo oculare è troppo lungo per il potere di messa a fuoco del cristallino e della cornea, e rende l'occhio troppo potente mettendo a fuoco le immagini davanti alla retina. Il problema si risolve con l'utilizzo di una lente "negativa" per "indebolire" l'occhio in modo da permettere al miope una visione più corretta. Importante per prevenire questa patologia è una corretta alimentazione, migliorare la postura e un impiego corretto delle attività da vicino quali la lettura e l'uso del computer.

 

LA PRESBIOPIA 
La presbiopia è causata dal naturale invecchiamento e irrigidimento del cristallino dell’occhio che dopo i 40 anni si ispessisce e inizia a perdere elasticità facendo diminuire il controllo del muscolo dell’occhio. Il presbite incontra così difficoltà sempre maggiori avendo una visione sfocata degli oggetti vicini. Tra i sintomi di questa patologia si riscontrano tensione oculare e tendenza ad allontanare dagli occhi dall'oggetto.